Storia

Storia

L’U.S.C. D (Unione Sportiva Calcio Dilettantistica) Bardolino nasce nel luglio del 1946 per volontà di un gruppo di ragazzi del paese guidati dal primo presidente, Gianni Bussinelli, proprietario di una piccola fabbrica di tortellini situata in Borgo Garibaldi dove era anche la sede della società, quali colori sociali e della maglia, vennero scelti il Giallo ed Blù.

Il campo di calcio era situato in riva al lago e durante il periodo estivo aveva la funzione di campeggio comunale, le difficoltà dell’epoca, subito dopo la fine della seconda guerra mondiale, non fecero perdere le speranze e la voglia di emergere nello sport nazionale per eccellenza.

Si disputarono vari campionati nella categoria di “entrata” Terza Categoria.

Nell’anno 1960 per una grande inondazione che invase la piazza del paese e sommerse il campo di calcio, attiguo al lago, il campionato 1960/61 non venne disputato.

Nel 1961/62 ritornò il calcio giocato a Bardolino e ci fu la prima grande promozione in Seconda Categoria, nell’anno 1971/72, giusto dieci anni dopo, la prima promozione in Prima Categoria, segui quella storica nella stagione 1976/77 nel Campionato di Promozione.

… All’epoca sarebbero mancate quattro promozioni, Serie D, Serie C, Serie B per arrivare ai vertici del calcio nazionale, la Serie A.

Nel contempo l’Amministrazione comunale scelse la zona dove sorgono gli attuali impianti di Via dello Sport per l’ubicazione del nuovo campo sportivo comunale e dal 1972 si gioca in quel centro inaugurato con la stagione sportiva 1972/73

Da sempre il calcio a Bardolino ha dato grande importanza al settore giovanile, partecipando ai tornei provinciali di categoria sino a raggiungere la promozione della squadra Juniores nel torneo Regionale, alcuni giocatori sono approdati a squadre professionistiche quali il Verona Hellas ed il Chievo Verona

Ad oggi si organizzano e si disputano tornei internazionali dedicati ai più piccoli in assoluto

Nel tempo, come capita nella vita ed in tutti gli sport, ci sono stati momenti belli e meno belli con retrocessioni e promozioni sino all’anno 1992/93 con la promozione nel campionato di Eccellenza che, con la riforma dei vari campionati nazionali aveva sostituito la Serie D.

Purtroppo per motivi economici non ci fu la possibilità di disputarlo e si rimase nel campionato di Promozione per arrivare ai giorni nostri con la promozione ottenuta nell’ultima stagione, nel campionato di Eccellenza e, finalmente si sta disputando per la prima volta nella storia calcistica di Bardolino, buono per festeggiare, fra un anno, i 70 anni dalla sua fondazione. Campionato che prevede trasferte impegnative nella Regione Veneto in particolare, nelle provincie di Rovigo, Venezia, Padova e Vicenza.